Tag Archives: continuiamo il futuro

L’esperimento: tassa sui rifiuti commisurata alla quantità di scarti prodotti

Due sfide non facili in campo ambientale ma per cui siamo pronti e di cui oggi scrive Il Gazzettino. Rilanciamo in avanti, verso il futuro, è vero. Perché a tornare indietro, con la Lega, Porcia non ci guadagna nulla. Ricordate infatti cosa pensava del nuovo sistema di raccolta rifiuti?

Sulle nostre strade

“Strade? Dove stiamo andando non c’è bisogno di… strade!”. Lo poteva dire Doc nel film Ritorno al futuro. A Porcia però sì, ancora. Ci servono strade sicure e controllate per tutti e a questo abbiamo dedicato impegno e risorse in questi anni: molte le strade riqualificate con realizzazione delle ciclabili, 5 lotti di asfaltature a colpire l’intero territorio comunale, illuminazione e segnaletica orizzontale e verticali rifatte, 12 colonnine velo ok, 30 apparecchi di videosorveglianza per controllo di bollo, assicurazione e collaudi dei veicoli e 3 tabelloni luminosi per rilevare la velocità installati.

#continuiamoilfuturo portando a termine le rotonde sulla statale 13, la riqualificazione di via Monte Cavallo, le intersezioni di via Rivierasca con via Roma e Marconi, la sostituzione del pavè in porfido in centro storico, la ciclabile di via Mamaluch, la progettazione di quella di via Roveredo e di via alla Ferrovia.

La vera sfida sarà però la pianificazione e realizzazione della BICIPOLITANA, una rete integrata di percorsi ciclabili che consenta il collegamento delle frazioni e dei principali luoghi di frequentazione della città.#

Per il nostro ambiente

In difesa dell’ambiente abbiamo dimostrato di saper compiere scelte precise e promuovere buone pratiche: casette dell’acqua, raccolta differenziata, compostaggio domestico, pannolini lavabili, adesione al patto dei sindaci e redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), rifacimento dell’illuminazione pubblica a basso consumo energetico e minor inquinamento luminoso.
Continuiamo il futuro per lasciare il mondo migliore di come l’abbiamo trovato:
Nei prossimi cinque anni ci sfideremo a ridurre la quantità di rifiuti prodotti. Insieme al gestore del servizio rifiuti proporremmo a aziende e privati di sperimentare volontariamente la tariffa puntuale rifiuti per pagare solo per il rifiuto conferito, e sistemi di cippatura di quartiere e compostaggio per ridurre la produzione di rifiuto verde.

Realizzeremo una nuova isola ecologica per agevolare il conferimento dei rifiuti speciali ma soprattutto per affiancarla ad un centro riuso che insieme ai mercatini di scambio ci aiuterà a dare nuova opportunità alle cose che non ci servono più.

Con lo sguardo al futuro faremo di Villa Dolfin un centro di ricerca e centro di ricerca e divulgazione sui cambiamenti climatici che ci aiuti a diffondere conoscenza e cultura dell’ambiente in tutta la Regione e non solo.